19 Dicembre 2018 -

Un terremoto di solidarietà

Il Cai Farindola ha incontrato i volontari europei del progetto “UN TERREMOTO DI SOLIDARIETA'” nell’ottica di una collaborazione interattiva sul territorio Farindolese.
I giovani volontari di diverse nazionalita’ hanno chiesto notizie e pianificato ulteriori incontri per delle escursioni mirate da farsi fino alla loro permanenza in Abruzzo per una conoscenza approfondita delle peculiarità che il territorio Farindolese riserva.
Si è discusso di molteplici interessi locali quali le attività economiche e qundi il pecorino di Farindola e degli aspetti legati al turismo con la esposizione da porte dei dirigenti locali del Cai sulla catena montuosa appenninica e anche di Rigopiano per i triti fatti avvenuti nel 2017.
Insieme si sono riconvocati per una prima escursione alla scoperta di valle d’Angri e del sito di ripopolazione del Camoscio appenninico, insieme ad una visita alla grotta del Geotritone ed alla captazione della acque della Vitella d’oro.
Il Presidente il Vice Presidente ed il Segretario hanno risposto alle domande dei giovani ricercatori presso l’area antistante della “cuccumella”.
Il programma del gruppo è stato illustrato dalla responsabile della caritas che ha accompagnato i giovani a Farindola insieme al rappresentante dei volontari senza frontiere.

  • DSC_7442

    DSC_7442

  • DSC_7441

    DSC_7441

  • DSC_7438

    DSC_7438

  • DSC_7437

    DSC_7437

  • DSC_7436

    DSC_7436

  • DSC_7414

    DSC_7414

  • DSC_7417

    DSC_7417

  • DSC_7419

    DSC_7419

  • DSC_7424

    DSC_7424

  • DSC_7431

    DSC_7431

  • DSC_7433

    DSC_7433

  • DSC_7410

    DSC_7410